FREE VICTIM SUPPORT +39 338.3127352 info@associazionelibra.com

Descrizione

Lo Sportello VO.LA. | Volontariato e Lavoro nasce nell’ambito del progetto «Lavorare per (Ri)Esistere» co-finanziato dalla Fondazione Cariverona e della Fondazione Comunità Mantovana Onlus (2014). L’obiettivo è quello di offrire un servizio che metta in relazione i bisogni dei soggetti sottoposti a provvedimenti dell’Autorità giudiziaria (detenuti, internati, in misura alternativa, ecc.) e la Società stessa, da intendersi qui rappresentata dagli attori socio-economici in grado di offrire opportunità lavorative e di volontariato: imprese, enti pubblici, terzo settore e tutte le loro rappresentanze e aggregazioni. La cultura del lavoro e del volontariato è fondamentale per il reinserimento della persona in esecuzione penale: essa permette alla stessa di trovare il proprio posto all’interno della Società, di ricostruire un Sé insieme agli Altri (Altro-da-Sé), stimolando scelte di vita responsabili e legali, con conseguente effetto sull’abbassamento della recidiva di reato.

Il servizio erogato dallo sportello sarà gratuito e professionale.

VADEMECUM LAVORO

VADEMECUM LAVORO

VADEMECUM VOLONTARIATO

Scopri come funziona

Cosa facciamo

  • Database (mappatura costante) che contenga i contatti di imprese, cooperative, associazioni, enti pubblici, ecc. presenti sul territorio della provincia di Mantova e potenzialmente disponibili per inserimenti lavorativi, periodi di volontariato o progetti che li prevedano entrambi.
  • Orientamento al lavoro e al volontariato attraverso la predisposizione di informazioni necessarie alla presentazione di un’eventuale candidatura (consultazione di banche dati, stesura lettera di presentazione, curriculum vitae, preparazione colloquio di lavoro, riqualificazione professionale, mentoring e supporto alla ricerca attiva del lavoro).
  • Sensibilizzazione del territorio mantovano sull’importanza dell’accoglienza e delle opportunità promosse dallo sportello, attraverso momenti di incontro e confronto che avranno come protagonisti le imprese, gli enti pubblici e il terzo settore, nonché la comunità tutta.
  • Colloqui di responsabilizzazione ed empowerment atti a promuovere nella persona la necessaria predisposizione all’inserimento in realtà lavorative e di volontariato e a sviluppare le proprie competenze relazionali e operative.

Approccio metodologico

Il modello operativo di riferimento è quello della c.d. Ragnatela Sociale(Sandri et Al., 2014; Sandri e Tosi, 2015; Puccia et Al., 2015). Questo approccio pro-attivo mette al centro gli individui come soggetti attivi del proprio cambiamento e del proprio percorso di responsabilizzazione e reinserimento, ma contemporaneamente considera la Comunità all’interno della quale questo processo può avvenire. I beneficiari degli inserimenti lavorativi o di esperienze di volontariato, potranno a loro volta essere agenti attivi nella promozione e sensibilizzazione degli enti/imprese/strutture presso le quali troveranno ospitalità e placement. Ciò sarà frutto (anche) di un processo di responsabilizzazione che LIBRA stimolerà durante il proprio intervento allo Sportello e che porterà –nel migliore dei casi- l’individuo a farsi carico a sua volta dei bisogni dell’Altro-da-Sé, mettendo in rete conoscenze e opportunità che lo stesso giunga ad intercettare una volta che il suo reinserimento si sia stabilizzato.

Lo scopo

Lo scopo è quello di favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro e di volontariato, con specifico riferimento alle persone sottoposte a provvedimenti dell’Autorità giudiziaria, o che in essi si sono trovati a gravitare. Lo Sportello VO.LA. sarà gestito da personale qualificato interno all’Associazione LIBRA Onlus (con funzione di tutoraggio e supervisione), il quale sarà affiancato da un servizio di supporto tra pari.

A chi ci rivolgiamo

  • IMPRESE
  • ENTI PUBBLICI
  • TERZO SETTORE
  • PERSONE SOTTOPOSTE A PENE/MISURE DELL’AUTORITÀ GIUDIZIARIA

Tutti potranno beneficiare di una consulenza approfondita sui benefici fiscali ed economici previsti dalla normativa vigente in tema di presa in carico (assunzione/tirocinio/borsa lavoro/stage/ecc.) di persone sottoposte a provvedimenti dell’Autorità giudiziaria.

Info e Contatti

Referenti: Arianna FezzardiAngelo Puccia
T. 0376 415683 – F. 0376 413135
e-mail: sportellovola@associazionelibra.com

Credono in noi

Segui il progetto sul nostro blog!

News

Vuoi ricevere informazioni più specifiche?

Scrivici